Agosto 13, 2022

Terapie precoci

I prodotti o principi attivi oggetto di questa presentazione, ampliano il ventaglio di cure disponibili per la COVID-19, anche a domicilio,
sempre di intesa con il curante.
Sono stati scelti e inseriti con questi criteri di massima:
• prodotti o principi attivi di efficacia molto promettente,
in base a studi randomizzati controllati (RCT) favorevoli
e di discreta/sufficiente validità,
integrati da studi osservazionali coerenti.
Anche dove le prove non siano definitive, curanti e assistiti
informati li possono considerare a condizione che, insieme, siano
anche:
sicuri (primum non nocere!)
biologicamente plausibili
economici (con un costo-opportunità molto favorevole)
accessibili (o che possano rapidamente diventarlo)
senza megasponsor commerciali né ricercatori con grandi COI

Le strategie antiCovid-19 che riteniamo importanti constano di cinque caposaldi,

che includono di certo le vaccinazioni, ma non si limitano a queste. Una delle
altre quattro strategie considerate è:

promuovere terapie appropriate che si mostrino evidence-based, sicure e sostenibili
È un punto chiave, toglie la paura «infezione = quasi condanna a morte»
I principi attivi/prodotti identificati (senza pretesa di esaustività) sono:
• Ivermectina (che certo non è un prodotto miracoloso, ma ha una sua utilità, ed è
sicura alle corrette dosi previste per uso umano in gran parte del mondo)
• Budesonide inalatorio
• Iodopovidone (gocce oculari o sciacqui, senza ingerire)
• Fluvoxamina
• Indometacina
• Curcumina + piperina
• Nigella sativa
• Quercetina
• Melatonina
• Iota-carragenano
NB: ben vengano ovviamente anche Ac monoclonali, o quant’altro di provata efficacia
• e tra principi attivi promettenti farò infine anche cenno al sitagliptin

Scarica il PDF completo